Menu Home

La leggenda del vecchio samurai

Una storia che racchiude la saggezza orientale, fornendoci una chiave per gestire le provocazioni. Il vecchio samurai aveva vinto molte battaglie, per questo era rispettato da tutti. Si era messo a servizio dei giovani come loro maestro. Su di lui echeggiava una leggenda, si diceva che avrebbe potuto sconfiggere qualsiasi rivale. Un giorno si presentò un guerriero noto per la sua brutalità, voleva battere il samurai per essere ricordato in tutte le generazioni a venire. Il guerriero non riuscì a provocare il vecchio samurai che non sguainò mai la spada, questo atteggiamento portò il guerriero a darsi per vinto a causa dell’umiliazione inflittagli. Gli alunni accusarono il maestro di codardia per la sua decisione di non combattere, ma lui rispose: “Ricordate che quando qualcuno vi offre qualcosa in dono e voi non lo accettate, continua ad appartenergli”. Questo significa che ogni provocazione se non viene accettata non ci appartiene.

Tutto ciò che ci viene offerto lo si potrebbe paragonare ad un dono, se non lo riteniamo giusto per noi possiamo non accettarlo. Non dobbiamo contagiare gli altri con i sentimenti negativi ma nemmeno farci contagiare è questo che ci insegna questa leggenda. La rabbia come ricordano le parole del Buddha è come un carbone ardente, se lo vogliamo gettare verso qualcun’altro siamo noi che ci bruciamo. il miglior modo per affrontare queste situazioni è quello di rispondere e di non reagire, non accettando le provocazioni e rispondendo in maniera cosciente. Per rispondere in maniera cosciente alle provocazioni non bisogna farsi dominare dall’istinto. Per raggiungere questo obbiettivo è utile:

  • Capire quali sono le situazioni che ci fanno perdere il controllo.
  • Non rimuginare sul passato, ciò che è stato non può cambiare, possiamo agire solo sul presente in maniera positiva.
  • Raggiungere un efficace controllo delle emozioni per rispondere in maniera equilibrata.

le nostre parole come le nostre azioni hanno un grande potere e nel bene o nel male influenzano chi ci circonda, sta a noi accettare o rifiutare quello che gli altri ci offrono.

Categorie:On the road

Tagged as:

Consuelo

1 reply

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati derivati dai commenti.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: