Siamo fatti per poche persone…

C’è una frase di Bukowski che mi è sempre piaciuta perché in se ha molte verità.

La prima cosa è che veramente siamo fatti per poche persone, perlomeno si contano sulle mani quelle con cui abbiamo un affinità forte. Ma chi condivide la propria vita con noi ci conosce veramente? Quanto sa di noi? Questa è una bella riflessione che ogni tanto si dovrebbe fare. È facile condividere un letto, li mostriamo quello che vogliamo, ma ciò che siamo in realtà è solo per pochi.

Chi ci conosce sa leggere tra le righe del nostro animo, al punto di capire un pensiero, un espressione, insomma noi. Quando si ha la fortuna di conoscere anche solo quel poco che poi diventa il tutto. Diviene quella cosa da cui torniamo perché l’altro è il nostro posto nel mondo, un rifugio in cui poter dire: con te mi sento a casa.

C. Accornero